Chirurgo Dott. Stefano Enrico Torino

Marisca Anale

Cos'è la Marisca Anale

La marisca anale è una plica cutanea che si forma a livello del bordo anale.

Può essere presente per normale conformazione della cute in tale sede, più o meno ipertrofica edevidente.  Solitamente, però, è il residuo di un episodio infiammatorio a carico dell'anello emorroidario o il reliquato di una ragade anale. 

Cause della Marisca Anale

In caso di trombosi emorroidaria (evenienza in cui il sangue coagula all'interno dei piccoli vasi venosi che formano il nodo emorroidario), il tessuto cutaneo adiacente si infiamma e si distende. Allo scioglimento del trombo, con la riduzione di volume del nodo emorroidario, la cute ora in eccesso rimane. A sua volta, può poi essere sede di fenomeni infiammatori successivi.

In caso di formazione di una ragade, anche qui l'infiammazione della cute adiacente alla lesione può lasciare a distanza un piccolo lembo cutaneo in eccesso.

Sintomi della Marisca Anale

Di per sè, la marisca si manifesta come un eccesso cutaneo, a volte voluminoso, spesso fastidioso in quanto rende più difficile l'igiene anale.

Questo lembo di cute può però essere sede di infiammazione anche violenta, con comparsa di una tumefazione tesa e dolente, arrossata e decisamente fastidiosa.

Diagnosi della Marisca Anale

La diagnosi è essenzialmente clinica e si basa sull'esame obiettivo.

E' comunque fondamentale che la visita comprenda sempre almeno l'anosopia, per valutare attentamente anche il canale anale e l'eventuale coesistenza di patologia a livello di tale sede (emorroidi – ragadi - patologie infettive, quali fistole o ascessi – neoplasie della cute)

Rischi della Marisca Anale

A lungo termine . anni - il tessuto cutaneo cronicamente infiammato può essere più facilmente sede di neoplasie .

I segnali di allarme sono il cambiamento di consistenza (irrigidimento  e inspessimento) di tutto o parte del lembo cutaneo, e la comparsa di aree biancastre dure.

Cure e trattamenti della Marisca Anale

In caso di semplice infiammazione, il trattamento medico è spesso efficace nel risolvere i sintomi.

In caso di frequenti crisi dolorose, di infiammazioni ricorrenti o di comparsa di aree dure e biancastre, il trattamento di scelta consiste nell'asportazione chirurgica delle lesioni, seguita sempre dall'esame istologico del materiale asportato.

L'intervento può essere eseguito in anestesia locale, eventualmente con sedazione, o spinale, bloccando le terminazione sensitive della zona perineale. Di solito il ricovero è in Day Hospital, con dimissioni dopo poche ore o al massimo con un pernottamento in ospedale.

 Dott. Stefano Enrico

torna indietro chirurgo stefano enricoContatta il Dott. Enrico

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.